Vademecum del viaggiatore dell’ultimo minuto

07 Aprile 2020 / By Anthea
Presentiamo oggi nel Blog un altro progetto che si occupa di Turismo e Viaggi:
CRAZY GIRL AROUND THE WORLD
un contenitore di immagini ed esperienze di viaggiatori più o meno esperti dove scambiare consigli e opinioni sui luoghi visitati.
Premessa.
Questo vademecum è dedicato all’organizzazione di un viaggi economici della durata massima di un week end, per ottimizzare tempi, bagagli e spostamenti.
Se optiamo per questa tipologia ricordiamoci che non siamo noi a decidere dove andare ma è il viaggio stesso a farlo,
  1. Cominciamo innanzi tutto a definire un elenco di posti in cui ci piacerebbe andare, Es: Capitali a scopo culturale, Spiagge per Relax, Movida per divertirsi…
  2. Una volta deciso cosa vogliamo fare in questo periodo cominciamo a dare un’occhiata a voli ed alberghi che possano soddisfare le nostre esigenze. Naturalmente prima è, meglio è, dato che se si prenota con un certo anticipo un volo o un albergo è più facile spuntare un prezzo migliore
  3. Il fattore comune in ogni viaggio è il Bagaglio e in questo tipo specialmente, più è leggero e piccolo, più facile sarà muoversi in treno, bus e naturalmente anche pagare meno le tariffe aeree
  4. Ricordarsi sempre il documento d’identità valida per l’espatrio o passaporto con scadenza non inferiore ai 6 mesi dal momento della partenza, patente, tessera sanitaria, carta di credito o bancomat valido per prelevamenti esteri, è consigliato caldamente l’uso di App sullo Smartphone per trasporti e mappe personalizzate.
  5. Parlando di accessori “mai senza”: Adattatori di corrente, Caricabatterie per dispositivi elettronici, Macchina fotografica, Schede di memoria, Cappellino, Occhiali da sole
    1. per l’igiene personale (spazzolino ripiegabile e mini dentifricio, mini deodorante, mini saponetta o contenitori per shampoo e sapone in silicone da 100 ml.)
    2. Medicinali generici anti diarrea e lassativi, antipiretici, antiinfiammatori.
    Se utilizziamo un aereo questi ultimi due punti vanno confezionati all’interno di una busta trasparente che al momento dell’imbarco verranno controllati dalla security aeroportuale.
  6. Programmazione dell’itinerario e tempistiche varie, mettendo come punto focale l’esperienza principale a cui si ispira questo viaggio. Se avanza del tempo sbizzarritevi come meglio potete inserendo altri punti da visitare.
  7. Calcoliamo bene i costi: Tragitto di A/R, Trasporti locali, Attività durante il periodo del viaggio (musei, discoteche, cinema…), Cibo e bevande, Sfizi vari.
Nel prossimo articolo spiegheremo come preparare la valigia in base al viaggio e agli interessi (fotografia, cinematografia ecc…).
Saluti da “Vintage Girl

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: