Dal fondo del Pozzo

05 Giugno 2020 / By Darklord
Chi da bambino non ha mai sognato di avere nel giardino di casa un Pozzo incantato, finalmente anch’io ho costruito il pozzo incantato dei miei sogni ed ora vi spiego come ho fatto usando tutto materiale riciclato.
Cominciamo la costruzione partendo da un fusto di ferro di quelli grandi da 200 L a cui va tolto il coperchio superiore ( foto 1 ), pratichiamo dei fori anche nel fondo del fusto per garantire il deflusso dell’acqua piovana nel caso lo lasciate all’aperto. Saldiamo un tubo o un profilato piegato a U alto circa 100 cm per creare l’arco superiore dove attaccare la carrucola per il secchio.
Procuratevi ora del Polistirolo o Polistirene da imballaggi vari o contenitori del pesce e riduciamolo a misura di piccoli cubi e parallelepipedi di circa 8/10 cm di larghezza e di 6/8 cm di altezza circa, tenete presente che la profondità deve essere molto simile per tutti i pezzi che andranno a costituire i mattoni o le pietre che ricopriranno il fusto. Per attaccare il polistirolo al fusto si usa della Schiuma Poliuretanica che si trova comunemente in qualsiasi ferramenta.
!!ATTENZIONE!!                                                                            Agitare il prodotto molto prima dell’uso e spruzzatela sempre con il contenitore a testa in giù, il prodotto macchia anche la pelle, usate sempre dei guanti in lattice ed è impossibile toglierlo dai vestiti, quindi occhio a non sporcarsi o fatelo con abiti da buttare. Fissiamo al fusto i blocchetti di Polistirolo con la schiuma partendo dal basso ed attendiamo la completa asciugatura ( 6/8 ore a seconda della temperatura esterna ) ricordandosi di creare un cornicione sul bordo superiore dove ci si appoggia e di foderare anche i primi 20/30 cn interni del fusto per dare una continuità di visione. A piacere si possono utilizzare dei piedini nel fondo del fusto per tenere il fondo sollevato da terra ed evitare i ristagni di acqua e umidità. Pratichiamo un foro al centro dell’arco superiore e inseriamo la carrucola tramite un bullone abbastanza lungo da permettere di fissarlo tramite un bullone o un galletto o una decorazione tipo quelle che si usano per i tubi porta-tende. Mettiamo anche 2 rondelle sul bordo inferiore e 2 su quello superiore e chiudiamo con il dado o galletto, non serriamo troppo ma lasciamo un certo lasco che permetta la rotazione dell’intera carrucola. Ora ci possiamo dedicare a consolidare il polistirolo tramite un prodotto plastificante ( io ho usato il Duraloid della Prochima ) ma ne esistono altri in commercio, questo materiale si presenta come bi-componente da miscelare in determinate proporzioni e steso con un rullino o un pennello permette di rendere duro e ingloba tutto creando una pellicola uniforme ma comunque abbastanza fragile agli urti, ricordiamo che parliamo di una pellicola di 1/2 mm di spessore. Al completamento dell’asciugatura possiamo finalmente colorare il nostro Pozzo Incantato con colori acrilici resistenti all’acqua. Divertitevi a colorarlo nel modo che più vi aggrada ricordandosi che anche l’arco superiore e la carrucola andranno colorate ma con una vernice per metalli. Infine possiamo abbellirlo con edere finte o piante rampicanti, fiori, personaggi fatati, ecc… .
Ciao, alla prossima
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: