Worbla: piccoli accorgimenti

16 Ottobre 2020 / By Darklord

Cenni storici
Quello che comunemente viene chiamato  Worbla in realtà è una definizione di polimeri termoplastici, ovvero materiali che possono essere modellati al di sopra di una certa temperatura. La sua storia è molto recente, infatti si parla solo da qualche anno di questa materia nel mondo Cosplay, si sa che la provenienza del brevetto è Tedesca.
Come si usa
Si presenta di solito in fogli ruvidi che possono essere di svariate misure e colori che ne definiscono solitamente la definizioni e dei particolari, questo materiale è utilizzato per creare progetti che abbiano una struttura rigida e che debbano garantire un certo grado di resistenza meccanica. La modellazione prevede l’uso di utensili potenzialmente pericolosi  come la pistola termica che deve fornire una temperatura di almeno 90° ma che può arrivare a 250° e per tale motivo si devono usare attenzione alle norme di sicurezza usando guanti protettivi e occhiali protettivi. Il materiale permette di essere modellato in 2 modi principali: 1-  a mano libera e 2- con stampi o calchi, in entrambi i casi va prima portato ad una temperatura non inferiore a 90°  Se decidiamo di optare per il primo metodo vi serviranno degli utensili  molto utili: pinzette, forbici e dei tondini di ferro o meglio ancora di legno, dopo aver preparato la forma disegnandola sulla superficie del materiale, tagliamo con la forbice e scaldiamo con la pistola termica la superficie del materiale fino ad ottenere un cambiamento del colore e dell’odore del materiale, questo indica quando sta diventando malleabile, non abbiate fretta di raggiungere la temperatura adeguata poichè se lo scaldate troppo in fretta e con temperature troppo elevate quando lo andrete a toccare per modellarlo rischierete di schiacciarlo con la pressione delle pinze e di farlo diventare troppo sottile nei punti di presa imprimendo le zigrinature molto difficili da togliere in seguito. Vi consiglio di utilizzare un piano di marmo quando scaldate il Worbla poichè dissipa molto bene il calore e non si rovina con il tempo. Un altro consiglio utile è quello di utilizzare dell’olio per capelli per ungere leggermente gli utensili evitando così che si possa attaccare e creare problemi durante la modellazione. Se decidete di utlizzare uno stampo la modellazione diventa molto semplice, basta posizionare il foglio di Worbla sopra il modello e scaldare sino a che tutte le superfici siano ben a contatto con il materiale, aspettare che si raffreddi e poi staccarlo dal modello che vi consiglio di ungere leggermente con l’olio per evitare che si incolli e rovini il risultato. Una volta staccato basta ritagliare il materiale in eccesso ed il gioco è fatto. Dopo il successo del materiale originale sono state create delle varianti di Worbla; Il Decò per creare i dettagli più difficili da realizzare, il Trasparente, il Nero ad alta definizione e molti altri per ogni tipo di esigenza. I prezzi sono abbastanza elevati quindi è bene, in fase progettuale, definire bene gli elementi da realizzare in modo da sprecarne meno possibile, anche se, in realtà, non va veramente sprecato del tutto visto che è possibile riutilizzarlo.
Come si colora
Come detto in precedenza occorre necessariamente stendere uno strato di fondo per poter poi colorare il Worbla, il fondo più economico che si possa utilizzava la semplice Colla Vinilica che andrà stesa non diluita lungo tutta la superficie da colorare, ma purtroppo questo metodo ha dei difetti sostanziali: una volta indurito diventa molto fragile ai colpi e poco flessibile, tanto che potrebbe creparsi e sfogliarsi dalla superficie costringendo ad un restauro impegnativo. Esistono in commercio dei nuovi fondi molto più performanti e meno “delicati” che svolgono al meglio il compito, li si trova in versione spray o liquida, comunque una volta stese anche 2 o 3 mani a seconda di quanto necessita il vostro progetto si procede a colorare con colori acrilici o vernici ad acqua. E’ possibile utilizzare un aerografo o un pennello a seconda dei gusti personali ed alle proprie abilità.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: